Pin It

Farmaci7 Il comitato per i farmaci a uso umano dell'Agenzia europea dei medicinali ha dato il suo via libera a glibenclamide, un nuovo farmaco per il diabete neonatale. Il medicinale è già usato per la terapia del diabete di tipo 2. Ma ora è stata resa disponibile una formulazione orale appositamente sviluppata per i neonati, lattanti e bambini. Il diabete neonatale è una forma molto rara di diabete che viene diagnosticata nei primi sei mesi di vita, causata da diverse mutazioni genetiche. Finora per trattare i bambini con questa malattia veniva data l'insulina o delle compresse di glibenclamide vendute per gli adulti, frantumate in piccoli pezzi, mescolate con acqua e poi somministrate in bocca con una siringa. Questa nuova formulazione è invece pensata proprio per dare la dose corretta ai bambini, e può essere usata anche per gli adulti che necessitano di un dosaggio minore.

Arriva in Europa glibenclamide, un nuovo farmaco per il diabete neonatale

Nuova formulazione
Il medicinale è già usato per la terapia del diabete di tipo 2. Ma ora è stata resa disponibile una formulazione orale appositamente sviluppata per i neonati, lattanti e bambini. Il diabete neonatale è una forma molto rara di diabete che viene diagnosticata nei primi sei mesi di vita, causata da diverse mutazioni genetiche. Finora per trattare i bambini con questa malattia veniva data l'insulina o delle compresse di glibenclamide vendute per gli adulti, frantumate in piccoli pezzi, mescolate con acqua e poi somministrate in bocca con una siringa.  

Come un farmaco orfano
Il precedente metodo comportava un alto tasso d'errore. Ora con una terapia più mirata si prevede che la formulazione sia più precisa, così come la dose da somministrare ai bambini. Inoltre anche gli adulti possono adottare questa terapia se hanno bisogno di dosi minori. Il percorso che ha portato all'approvazione Ema ha seguito quello dei farmaci orfani. Lo stesso che un medicinale segue per le malattie rare.
Si attende quindi il sì definitivo della Commissione europea per l'autorizzazione al commercio. Poi toccherà ai singoli Paesi decidere sulla rimborsabilità.

Fonte: Aboutpharma.com

   

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


unisalento         avis