Pin It

Presidente MandelliIl ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervenendo al seminario promosso dalla Fofi, che si è tenuto ieri a Roma sul tema "Legge sulla concorrenza: società di capitali, professioni e farmacia", ha affermato che "la farmacia è da anni sottoposta ad attacchi che scaturiscono da una visione distorta che considera la farmacia e il farmacista un semplice erogatore di un prodotto e non un erogatore di un servizio. Ma non è così. Un Ssn che vuole rimanere universalistico ed essere vicino ai cittadini deve considerare la farmacia come un erogatore di servizi sanitari a tutti gli effetti. Allora dobbiamo combattere contro la proletarizzazione del professionista. Il farmacista, il medico o il ricercatore non fanno manodopera".

"Nei piccoli centri, la farmacia svolge il lavoro di un poliambulatorio"

La Lorenzin, riguardo le polemiche contro le farmacie, ha poi evidenziato che bisogna considerare ogni parte d'Italia e non solo le grandi città. "Non pensiamo solo alle realtà delle grandi città. L'Italia non è Roma – ha sottolineato -. Nei piccoli centri, in alcune Regioni o nei territori più isolati, la farmacia svolge, nei fatti, il lavoro di un poliambulatorio. È la verità e dobbiamo tenerne conto quando parliamo di fare sistema. Alcune Regioni, ad esempio, stanno coinvolgendo le farmacie nei piani di presa in carico dei pazienti cronici, ed è questa la direzione verso cui deve muoversi la sanità del futuro. Su due linee, in particolare: la prevenzione, a cominciare dagli stili di vita; e una nuova organizzazione della Medicina del territorio affinché riesca a gestire la cronicità in modo efficiente e forte. Questo è un processo da costruire insieme, partendo dal riconoscimento del ruolo di ciascuno". Il ministro, infine, rivolta ai rappresentanti del mondo delle farmacie presenti al convegno della Fofi, ha concluso: "il bilancio positivo del mio lunghissimo mandato, ha permesso di portare al traguardo una serie di riforme strutturali importanti. Di alcuni riusciamo già a vedere i frutti, per altri ci vorrà qualche anno".

©Redazione

 

 

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


unisalento         avis