Pin It

attivita fisicaPer combattere la sedentarietà, sono tornate dal 16 Gennaio a Bologna, per l'ottavo anno consecutivo, nelle farmacie comunali del gruppo Admenta Lloyds e Federfarma di Bologna e provincia, le 22.000 scatole di Pillole di Movimento con i suggerimenti per la salute e i buoni per svolgere gratuitamente un mese di attività presso una delle società che partecipano al progetto. A chi si recherà nelle farmacie aderenti verranno fornite le "scatolette" che contengono un bugiardino che contiene alcuni suggerimenti per mantenersi in salute; l'elenco delle società che aderiscono al progetto e delle attività motorie che le stesse mettono a disposizione; il coupon da consegnare nella palestra, piscina o società sportiva dove la persona sceglierà di frequentare gratuitamente un corso per un mese, il tutto fino al 31 marzo 2018.

"Il mondo delle Farmacie vuole essere un partner coinvolto nell'ambito della promozione della salute in rete con tutti gli altri soggetti deputati a farlo"

"È molto importante – ha affermato l'assessore alla Sanità e Welfare Giuliano Barigazzi - sostenere progetti come questo, far sì che i corretti stili di vita entrino nella quotidianità di ciascuno di noi migliorando la vita presente e soprattutto quella futura, perché non basta che la vita si allunghi, occorre anche invecchiare bene. In quest'ottica anche il nostro sistema di welfare diventerà più sostenibile". "Pillole di movimento – ha dichiarato l'assessore allo Sport Matteo Lepore - è un progetto importante, che da tempo sosteniamo, perché aiuta i cittadini a migliorare il proprio stile di vita e rende l'attività sportiva accessibile a tutti. Il comune di Bologna promuove appieno questa iniziativa. Prendersi cura di se stessi facendo attività, frequentando corsi assieme ad altre persone e ricevendo consigli utili è quanto di meglio si possa fare per la nostra comunità". "Il Sistema Sanitario ha bisogno del supporto di tutti. Il mondo delle farmacie vuole essere un partner coinvolto nell'ambito della promozione della salute in rete con tutti gli altri soggetti deputati a farlo", ha sottolineato Gian Matteo Paulin, segretario di Federfarma Bologna.

©Redazione

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


unisalento         avis