Pin It

epilessia 2La Food and Drug Administration ha, recentemente, approvato la commercializzazione e l'utilizzo di uno smartwatch in neurologia. Si tratta del primo braccialetto intelligente che capta i segnali di una crisi epilettica in arrivo. Il suo nome è Embrace ed è stato creato dalla startup italiana Empatica. Il dispositivo rileva i parametri di chi lo indossa (come attività del sistema nervoso e temperatura corporea), elabora i dati grazie all'intelligenza artificiale e invia sullo smartphone di un soccorritore l'allarme se sta per verificarsi una crisi convulsiva. Inoltre, Embrace acquisisce continuamente dati fisiologici di interesse per il benessere generale, monitorando il sonno, lo stress e l'attività fisica.

Embrace ha dimostrato di essere in grado di rilevare il 100% dei possibili attacchi di epilessia

L'ok della Fda per lo smartwatch è arrivato in base a uno studio clinico con 135 pazienti epilettici. L'algoritmo dell'apparecchio ha dimostrato di essere in grado di rilevare il 100% dei possibili attacchi di epilessia imminenti misurando l'attività elettrica della pelle. Al momento, Embrace è utilizzato in varie parti del mondo da università, ospedali, centri di ricerca e aziende farmaceutiche. La ricerca sul monitoraggio della pelle dei pazienti è stata avviata al Mit Media Lab con Rosalind Picard, che è director dell'Affective computing group e Chief scientist di Empatica. Ed è poi continuata al Boston's Children Hospital. A valorizzare Embrace, anche un design unico: è sottile, leggero e dall'estetica piacevole.

A prima vista può sembrare un dispositivo da polso per tracciare l'attività fisica. "I dispositivi medici sono generalmente troppo ingombranti e scomodi: la gente semplicemente non li vuole indossare - sottolinea Matteo Lai, CEO di Empatica -. Con Embrace abbiamo voluto intraprendere una strada diversa: volevamo progettare il primo dispositivo medico al mondo in grado di vincere un premio di design, pur essendo utilizzato come prodotto salvavita". I pazienti amano l'estetica di Embrace – conclude Lai - e sono orgogliosi di indossarlo: tecnologia all'avanguardia e buon design devono andare di pari passo". 

©Redazione

federfarma     utifar      fenagifar    federfarmaservizi    pon1


unisalento         avis